Care compagne, cari compagni,
la segreteria della FLC CGIL nazionale ritiene che i settori privati della Conoscenza debbano essere inseriti tra le priorità dell'iniziativa sindacale per le notevoli opportunità di sviluppo che offre all'organizzazione sia in termini di proselitismo, sia in termini di scelte politiche e strategiche in un mercato del lavoro che cambia, sempre meno tutelato e frammentato al pari di un tessuto sociale sempre più disgregato. 

 
Abbiamo bisogno di fare un salto di qualità nella nostra elaborazione politica e strategica superando antichi retaggi e resistenze verso i settori privati che rappresentiamo se vogliamo continuare a rappresentarli sempre di più e meglio.
 
Dobbiamo avere l'ambizione di essere una categoria che vada oltre il pubblico impiego per essere quella categoria "confederale" che era nell'idea fondante della FLC CGIL.

Per questo riteniamo debbano essere investite risorse importanti per avviare un dibattito nei nostri Organismi, come più volte annunciato, da ultimo nell'assemblea generale del 10 settembre 2019, e dotare le nostre strutture di quegli strumenti necessari ad affrontare sfide importanti a tutela di lavoratori spesso davvero deboli nel mercato del lavoro a cui la nostra Carta universale dei diritti si rivolge.
 
Il corso di formazione che vi presentiamo non è riservato solo ai compagni che di quei settori si occupano direttamente, ma deve essere un momento di formazione che coinvolge l'intero gruppo dirigente a partire dai segretari generali, in un progetto che deve accrescere la consapevolezza delle problematiche generali dei settori privati e dei lavoratori che in essa si impegnano e che rappresentiamo. 
 
Il programma è stato condiviso con la CGIL nazionale e si avvarrà sia di esperti di diritto del lavoro sia di competenze interne.

Buon Lavoro

Leonardo Croatto, Alessandro Rapezzi e Giusto Scozzaro

Corso per Operatrici e Operatori degli Uffici Vertenze e Legali della Cgil

Il Corso serve a rafforzare il ruolo del sindacato nella difesa dei diritti di lavoratrici e lavoratori nella fase attuale di precarizzazione del mercato del lavoro, di mobilità e flexsecurity.

Contribuire a consolidare i diritti dei lavoratori e delle lavoratrici.

Obiettivo specifico è di Aumentare l'efficacia degli uffici vertenze della CGIL dotandoli di un accesso a contenuti formativi, a conoscenze, a prassi e tecniche che consentano maggiore omogeneità fra i diversi uffici, incrementando la condivisione di esperienze, tecniche e contenuti, nonché lo sviluppo di relazioni e la risposta alle sfide attuali del mondo del lavoro e dei diritti attraverso il Forum.

Il Corso prevede alcune lezioni di base, alcune lezioni specifiche articolate sulle attività degli UVL, aggiornamenti e tutorial su pratiche e procedure, materiali e leggi di riferimento. Ogni modulo prevede un test che permetterà di passare al livello successivo

Il corso è costituito da una lezione introduttiva di Susanna Camusso, sulle ragioni della Carta, sulla campagna di consultazione straordinaria delle iscritte e degli iscritti. E sulla raccolta delle firme e la futura campagna politico-sindacale a sostegno della nostra Proposta di Legge di Iniziativa Popolare.

Leggi tutto...

Il corso è rivolto agli iscritti Silp (Sindacato Italiano Lavoratori Polizia) o alla Cgil che intendono partecipare al concorso pubblico a 320 posti di allievo vice ispettore Polizia di Stato. Si articola in 12 moduli nei quali sono presenti videocorsi, materiale didattico, riferimenti di legge e documentazione e un Forum per fare domande e avere chiarimenti.

All'inizio del 2018 si é convenuto di ampliare la cooperazione esistente tra CUT e CGIL, a partire dal protocollo firmato dalle due Organizzazioni Sindacali. La cooperazione si è focalizzata sulle realtà politiche, economiche e culturali delle seguenti regioni: in Italia, Firenze e Regione Toscana e in Brasile, Recife e Olinda, città della regione metropolitana di Pernambuco.

Dando applicazione a quanto definito nel protocollo di cooperazione è stato realizzato un seminario internazionale di interscambio a Recife dal 3 all'8 di Marzo di quest'anno, con una delegazione formata da sette dirigenti italiani Cgil. In seguito l'interscambio è avvenuto nella città di Firenze, nel periodo dal 10 al 18 di Luglio, con la partecipazione di due dirigenti brasiliani. Nel giorno 19 di Agosto si è svolto a Recife, un seminario Internazionale del settore Bancario-Finanziario, coinvolgendo dirigenti sindacali dei bancari dei due paesi.

Una serie di azioni sono state previste per rafforzare queste relazioni, a titolo di esempio, tra le altre in corso videoconferenze con i Servizi Pubblici, prevedere un approfondimento con il sindacato del pensionati italiani, elaborazione di un bollettino bilingue tra le due organizzazioni sindacali.

In questo momento stiamo concretizzando un impegno maggiore assunto, presentando la proposta di formazione per dirigenti sindacali, con l'utilizzo delle risorse Tecnologiche dell'Informazione, più precisamente lavorando con EAD-Educazione a Distanza.